Progetti cofinanziati

  • Home
  • Progetti cofinanziati
El vestido de Dora e la FEDAMO: un album e un documentario per celebrare le origini abruzzesi

Mostrare l’italianità in modo moderno e innovativo per le nuove generazioni è stato lo scopo del progetto “El vestido de Dora”, cofinanziato tramite Avviso Pubblico “Interventi a favore degli Abruzzesi nel Mondo – Annualità 2020” e proposto dalle associazioni abruzzesi di Rosario, Mar del Plata e Buenos Aires, unite nella (FEDAMO) Federazione delle Associazioni Abruzzesi dell’Argentina, con la collaborazione dell’associazione Raiz Italiana.
Un progetto artistico che ha saputo promuovere il valore delle origini abruzzesi e italiane nel mondo attraverso una produzione musicale e un documentario diretti da Maxi Manzo che ha raggiunto non solo il pubblico argentino locale, ma anche tutti gli abruzzesi e gli italiani nel mondo attraverso i canali digitali, dando un messaggio di speranza e di buon auspicio.
Il progetto artistico ha mostrato, attraverso una profonda ricerca personale, gli effetti dello sradicamento forzato all’interno di un nucleo familiare che si ripercuotono sulle generazioni future. Questo avviene ad esempio con alcune semplici azioni della vita quotidiana di un’epoca lontana, tramandate di generazione in generazione, e che possono risvegliare un’infinità di emozioni e che vengono canalizzate attraverso l’immaginazione dell’individuo. Altre azioni più complesse, invece, permangono nell’inconscio familiare influendo sulla personalità di un soggetto o come un valore aggiunto o come una ferita da guarire.
Attraverso la danza, la musica, il teatro, la poesia, le parole si è passati al racconto della riscoperta dell’Abruzzo: nel progetto si narra la storia di chi è parte, direttamente o indirettamente, dei 60 o 80 milioni di persone che hanno origini italiane e continuano a mantenere e valorizzare il legame con l’Abruzzo, sanando in qualche modo il proprio nucleo familiare o semplicemente promuovendo il vivere quotidianamente delle tradizioni trasmesse dai propri antenati.
“El Vestido de Dora” ha raccontato alcuni passaggi dei diari immaginari di differenti personaggi che fanno parte del fenomeno migratorio italiano in Argentina, narrando una versione personale di questa storia, la realtà attuale, quella dell’altro lato dell’Oceano.
La produzione musicale dell’album “El Vestido de Dora” si è così incentrata sul turismo delle radici e con otto canzoni originali scritte in spagnolo e italiano, fondendo la musica tradizionale sudamericana con i ritmi popolari abruzzesi, molisani e dell’Italia meridionale e utilizzando strumenti tipici di entrambe le culture.
Il progetto è stato scritto e diretto da Maxi Manzo (cantante e musicista italo-argentino-molisano) e cerca di raggiungere diverse generazioni di pubblico attraverso suoni moderni e attuali.
La produzione e la direzione musicale è stata affidata a Julián Gándara, musicista, compositore e produttore argentino che ha collaborato con grandi artisti Argentini come Gustavo Santaolalla, due volte vincitore dell’Oscar.
Il video del progetto musicale è disponibile qui: https://www.youtube.com/watch?v=mkC0aM4ZFqQ

16/11/2021 / by / in
“L’Abruzzo in diretta dal mondo e nel mondo” by FEDAMO & CRAM

La Fedamo, associazione degli abruzzesi con sede in Argentina, presieduta da Marcelo Castello, ha promosso il progetto “L’Abruzzo in diretta dal mondo e nel mondo”, realizzato grazie alla testata “Streaming World TV” con sede a L’Aquila. 

L’attività progettuale ha avuto svolgimento dal mese di novembre 2020 ed è terminata alla fine di febbraio 2021, per un totale complessivo di 9 puntate trasmesse in diretta della durata di 70 minuti circa.  

Durante tutto il periodo di programmazione, StreamingWorldTV ha sostenuto il progetto fornendo tutto il supporto logistico, informatico e creativo necessario per la promozione dell’evento anche sui canali social più seguiti del momento. 

L’esperienza ha entusiasmato giovani e meno giovani: tutti si sono adoperati per inviare richieste specifiche agli uffici competenti per ripetere l’iniziativa allargando ed istituzionalizzando la platea dei potenziali interessati al programma. 

 

La trasmissione e le puntate
Ogni collegamento è stato effettuato da Maxi Manzo, giovane e poliedrico artista argentino e responsabile del settore giovanile del CRAM. Le puntate hanno coinvolto giovani di diverse nazionalità spaziando tra argomenti di carattere d’attualità, di cronaca, di cultura e di tradizioni sugli abruzzesi e l’Abruzzo, con collegamenti da Argentina, Belgio, Brasile, Stati Uniti, Giappone, Venezuela (in questa puntata ha partecipato anche la Dott.ssa Laura Di Russo per la Regione Abruzzo), ma anche una puntata a tema natalizio che ha coinvolto tutti i giovani e il Vice Presidente del CRAM Marcelo Castello e una puntata dedicata alla presentazione promozionale dell’intera iniziativa. 

03/11/2021 / by / in ,
Officina Manuzio, un progetto per i giovani e per la cultura abruzzese

Si è tenuta a partire dal 26 settembre 2020 la prima edizione del nuovo progetto “Officina Manuzio – i mestieri del libro”, con punto nevralgico a Fontecchio (AQ), che intende creare giovani professionisti nella filiera del libro, con una ricaduta positiva sia per l’imprenditoria giovanile abruzzese, sia per l’intero indotto delle aree interne abruzzesi. 

Il progetto, promosso dall’associazione Harps Aps di Fontecchio, finanziato dall’associazione Abrussels asbl (associazione di abruzzesi a Bruxelles che ha messo a disposizione 3000 euro per un bando per progetti no-profit con il fine di rilanciare le aree terremotate), realizzato in collaborazione con il Comune di Fontecchio, RiccardoCondòEditore e il Libraio di Notte, ha coinvolto gruppi di studenti del 4° e 5° anno della scuola secondaria, giovani diplomati, universitari, laureati e disoccupati in cerca di impiego. Inoltre una convenzione con Istituti Superiori dell’Aquila e l’Università dell’Aquila per tirocini. 

Gli obiettivi del progetto
L’obiettivo è stato quello di fornire ai partecipanti le conoscenze e competenze per entrare nel mondo dell’editoria odierna, profondamente cambiata dalla tecnologia, e avviare collaborazioni di lavoro anche a distanza, oltre a sensibilizzare alla cultura del libro e contrastare gli effetti dell’analfabetismo di ritorno, avviando un processo di coinvolgimento con la comunità per rilanciare e valorizzare il patrimonio culturale e lo sviluppo economico abruzzese post-terremoto. 

Incontri e corsi nell’ambito del progetto Officina Manuzio 
I corsi, completamente gratuiti, si sono tenuti online e sono stati strutturati in 4 sessioni settimanali, a partire dal 17 ottobre. Per partecipare è bastato compilare il modulo di pre-iscrizione presente sul sito di Officina Manuzio.
Oltre alle lezioni online, nel 2020 sono stati organizzati anche incontri con editori e scrittori a Fontecchio, tra gli altri: con Massimo Pamio, poeta, saggista, editore di fama internazionale; con Agnese Porto e Giammaria De Gasperis di RVM Hub Edizioni; con Peppe Millanta, autore e fondatore della Scuola di Scrittura Macondo e la sua chitarra “Frida”; con Caterina Perali, autrice televisiva e scrittrice veneta. 

Per maggiori informazioni sul progetto vi invitiamo a visitare il sito del progetto: https://www.officinamanuzio.it/fontecchio-2020.html 

03/11/2021 / by / in , ,